Bioidea S.r.l. chi siamo la lavorazione gallery news contatti
Le Spugne bioidea
Gli Struccanti Bioidea
Le idee regalo Bioidea
Le manopole Bioidea
Le Fasce Bioidea
I dischetti Bioidea
Le ciabatte Bioidea
 
News
Da “Il Resto del Carlino” di domenica 13 gennaio 2002
Nuovi prodotti / un giovane agricoltore bolognese ha innovato lo sfruttamento di un tipo di zucca.

Nei campi spunta un’idea, la luffa


BOLOGNA – Dall’impegno e anche dalla testardaggine di un giovane agricoltore di Medicina, nella bassa bolognese, è nato un nuovo prodotto biologico di sicuro avvenire. Si tratta della luffa, una spugna vegetale che ha moltissimi impieghi nella cosmesi e nella farmaceutica e il suo “inventore” Enrico Dall’Olio, 27 anni, perito agrario, presidente dei giovani COLDIRETTI Bolognese. Dopo dieci anni di studi e prove pratiche, Dall’Olio è arrivato a mettere a punto l’intera filiera della luffa dalla produzione in campo fino alle varie lavorazioni industriali successive alla raccolta. E a riprova della serietà dell’iniziativa c’è anche il premio di Start Cup.
Start Cup è una competizione ad eliminatorie tra progetti di impresa realizzata dalla fondazione Carisbo e dall’Ateneo Bolognese.
Nell’ultima edizione il progetto luffa ha ottenuto il secondo premio, ovvero 40 milioni di lire oltre a tutta una serie di contatti importanti con il mondo della finanzia e delle imprese.
Il secondo passo è stato fatto nei giorni scorsi con la costituzione di una società per lo sfruttamento industriale della spugna miracolosa. E’ nata infatti Bioidea una Srl, che ha in Dall’Olio l’amministratore delegato e il presidente in marco Pancaldi (nella foto), presidente della COLDIRETTI Bolognese.
Tutto il procedimento di produzione, Abbastanza complesso, è stato brevettato e le prime lavorazioni avvengono all’interno dell’azienda a Medicina.
“Nel corso di dieci anni di ricerche – dice Pancaldi – sono stati individuati i cloni più adatti ai nostri terreni e stabilite le fasi di produzione,tutte rigorosamente ecologiche.
La pianta va seminata in maggio, e va curata con tutori, sollevata da terra e si raccoglie in ottobre, già secca e pronta per l’utilizzo. E’ una zucca leggera, lunga circa 50 centimetri e della grossezza di una bottiglia.”
Ma quali sono le utilizzazioni della luffa? “Sono molte – spiega Pancaldi – e si va dall’utilizzo cosmetico per la pulizia del viso, all’uso come spugna da bagno; inoltre, questo prodotto ha un forte potere antistaminico e abbiamo già contatti con aziende farmaceutiche e della cosmesi. Finora abbiamo prodotto circa 100 mila tranci e stiamo cominciando la commercializzazione in negozi specializzati come erboristerie e profumerie”. Per saperne di più c’è il sito internet www.bioidea.it.
Data: 13-Jan-02
Fonte: Il Resto del Carlino



« torna all'elenco

» Home    » Chi siamo    » La lavorazione    » Gallery    » Contatti    
Copyright © Bioidea S.r.l. - via Canale 2379 - 40059 Medicina (BO) - Tel. 051 6970994 - info@bioidea.it